Va precisato che nella Tradizione Siciliana l’Antipasto
si trovava solamente nelle tavole nobiliari o comunque ricche.

Gli antipasti vengono serviti unitamente alla Gran Parata di Cosi Licchi
disposti con cura nei Fangotti di Caltagirone  e posti sulle Alzate 
dei tavoli tematici,  facendo uso di eleganti  e sobrie decorazioni. 
In particolare , gli Antipasti prevedono due specialità  di pesce o carne,
 con l’aggiunta di una specialità  di prodotti di nicchia, a scelta.

Con l’avvertenza che ogni ricetta deve tenere conto della
disponibilità stagionale, indichiamo alcune preparazioni :

La Barchetta di Lumia con Gàmmiru di nassa scimunito a vapore 
con Fragole o chicchi di Melograno
 La Fidduzza di Cernia, Pesce Spada o Tonno all’Arancia e Menta
 La Cunzata di Baccalà e  Patate di Carruba
Le Truscitedde di Foglia di Vite con Gamberetti ed Ortaggi grigliati
 Lo Sformato di Alici agradduci al Finocchietto selvatico di Timpa
Le  Mirrine di Spatola ‘nfarinati e scottati e Virdura selvaggia
 L’Insalatina di Seppioline, Cantalupo, Pere, Frastuche di Bronte
 I Filetti di Cernia, o Sgombro al pesto di Basilicò e Ciliegino di Pachino
 Lo  Sformato di Cavolfiore con Crostacei e Passulina
 Il Rotolino di Lattuga con Sauru  Iancu e Verdurine

 L’Insalatina di Straccetti di Filetto di Vitellina. o di Gadduzzu, con Pere,
Cantalupo, Mennule Pizzute di Avola e Frastuche di Bronte

Le  Mirrine di Gadduzzu ‘nfarinati e scottati su letto di virdura selvaggia
 Il Rotolino di Melanzana con trito di Magrone, Scalora e semi di Giuggiulena.
L’Insalatina di Fungi Porcini del Mongibello, Caliceddi  di Vigna
e scagliette di  Cosacavaddu Scaluni
 Il Gattò di Verdurine selvatiche di campagna 
L’Involtino di Melanzana con Virdura di stasciuni e Provola di Casale 
. …… e tante altre specialità ancora!